Compressori rotativi a vite lubrificati

La tecnologia rotativa a vite utilizza un principio in cui l'elemento principale per la compressione è una coppia di rotori, maschio e femmina, che si muovono uno verso l'altro riducendo man mano il volume tra i rotori stessi e nella camera di compressione.

Il rapporto di compressione della vite dipende dalla lunghezza e dal profilo della vite stessa, oltre che dalla forma dell'apertura di mandata. La vite non è dotata di valvole e quindi non sono presenti forze meccaniche che possano creare sbilanciamenti. Di conseguenza il compressore può lavorare ad alte velocità, offrendo al tempo stesso portate elevate e dimensioni ridotte.